Anche i "critici" vanno in prigione...

Sezione: 

ovvero: la triste storia di Keith Henson

Keith Henson

Questa storia appare davvero emblematica di come una persona già carica di pregiudizi, in seguito ulteriormente fomentata da un newsgroup stipato di notizie false e tendenziose, possa decidere di continuare a spendere anni della propria vita in una lotta senza quartiere contro una minoranza religiosa, finendo così logorato dal proprio stesso livore e rovinato dai propri stessi illeciti.

È la storia di Keith Henson, un ingegnere informatico con un brillante futuro davanti a sé, che in Giugno 1988 si associa al già tristemente famoso "CAN" (Cult Awareness Network, gruppo "anti-sette" americano che finì in bancarotta a metà degli anni 1990) e comincia così la sua guerra personale contro Scientology.

Non pago dei propri pregiudizi, nei primi anni '90 comincia a frequentare assiduamente un newsgroup anti-Scientology e un po' alla volta si convince di aver trovato in Scientology il diavolo da eliminare.

E così cominciano le molestie, gli attacchi calunniosi via Internet, i picchettaggi per ostacolare la Chiesa, ecc. Fortunatamente la legge (anche in America) punisce questi reati e così Henson viene più volte condannato. Di nuovo cerca di sfuggire alla legge, e di nuovo le autorità tentano di ricondurlo nei ranghi di una condotta civile.

Qui di seguito degli estratti da alcuni articoli raccolti sulla sua vicenda.

-      Da "Daily Courier" del 05/11/2007 

PRESCOTT ­Howard Keith Henson, un rabbioso critico della Chiesa di Scientology, rimarrà nel Carcere di Yavapai County senza cauzione, su disposizione del governatore, almeno fino al mezzogiorno di Lunedì. (...)

Henson sta venendo rincorso dalle autorità della California da Aprile del 2001, quando venne condannato per le minacce che rivolse contro la Chiesa di Scientology.

Il tribunale lo ha condannato in contumacia a un anno di carcere. Tuttavia, piuttosto che scontare la pena, Henson se ne andò in Canada cercando asilo politico. Ma quando divenne chiaro che non gli era possibile ottenerlo, lasciò il Canada andandosene a Prescott, dove era vissuto in anni precedenti. Il 2 Febbraio, un investigatore della polizia di Prescott ha arrestato Henson su mandato della California.

-       Da "10 zen monkeys" del 04/02/2007 

La vicenda di Keith Henson cominciò sette anni fa con il suo osservare – al tempo, in modo innocuo – un altro critico attaccare Scientology in un newsgroup in Internet. In una discussione scherzosa riguardo al procurare un "missile Tom Cruise", si chiacchierava di lavorare con "l'agente segreto 99 che indossa uno splendido completo di pelle nera da motociclista". Altri utenti si aggregarono alla discussione, domandando se i "missili Tom Cruise" venissero disturbati dal vento. Keith rispose con una battuta: "No, le armi moderne sono accurate fino a poche dozzine di metri".

La polizia, messa al corrente dei messaggi "minacciosi" di Henson, lo arrestò.

Ma del resto, gli informatori della polizia erano gli stessi Scientologist , che erano già stati fatti oggetto di una campagna di picchettaggi molesti da parte di Henson in seguito alla morte di una signora che viveva in una loro struttura. (...)

Sebbene Henson sia stato ritenuto innocente per l'accusa di terrorismo con missili a lungo raggio, le sue attività gli valsero una condanna per le molestie alla chiesa – fattispecie che in California è considerata illecita – con una pena di sei mesi di carcere. Henson però disse di temere ritorsioni da parte degli Scientologist qualora venisse messo in prigione, così scappò in Canada nel 2001.

download

-       Da "Slashdot" del 05/02/2007 

Venerdì la polizia ha arrestato il 64-enne Keith Henson. Nel 2000, dopo un picchettaggio di fronte a una struttura di Scientology, l'uomo venne arrestato per minacce a seguito di un messaggio scritto in un newsgroup in Internet riguardante i "Missili Tom Cruise". Fuggì in Canada dopo essere stato condannato per molestie a una religione, e trascorse i 6 mesi successivi da fuggitivo. Oltre ad essere un fautore della crittografia digitale e della libertà di parola, era anche uno dei ricercatori originali della Burr-Brown/Texas Instruments e co-fondatore del movimento Space Colony.

download

-       Da "SFGate" del 07/07/2007 

Un ex consulente informatico della Silicon Valley, la cui lotta decennale contro la Chiesa di Scientology lo ha condotto alla rovina, sta richiedendo al governatore Arnold Schwarzenegger di liberarlo dall'incarceramento nella prigione di Riverside. (...)

I guai di Henson cominciarono a metà degli anni '90, quando viveva a Palo Alto e si ritrovò a navigare in una pagina Internet che criticava la chiesa sostenendo che operasse in realtà come una setta.

Henson pubblicò dei documenti in Internet che prendevano di mira l'approccio di Scientology alle cure mediche. La Chiesa gli intentò causa per violazione di copyright e nel 1998 vinse 75.000 $ in risarcimento danni dopo un processo durato 4 anni. Questa sentenza portò Hensen sul lastrico.

Così Henson si trasferì nella California del Sud e cominciò a organizzare dei picchettaggi contro le organizzazioni di Scientology e venne arrestato fuori da una struttura di Scientology nella Riverside County in Luglio 2000. Fu poi incriminato per minacce terroristiche e molestie contro una comunità religiosa.

Scappò in Canada nel 2001 in cerca di asilo politico. Quando questo gli fu negato nel 2005, tornò negli Stati Uniti e fu arrestato in Febbraio. Sua moglie e sua figlia se ne andarono dall'Arizona a Sacramento per presentare (questo Venerdì ultimo scorso) al governatore Schwarzenegger una petizione richiedendo clemenza. Un portavoce di Schwarzenegger si è astenuto da qualsiasi commento su tale richiesta.

download

-       Da "ContraCostaTimes" del 08/07/2007 

La lotta decennale contro la Chiesa di Scientology dell'ex ingegnere informatico di Palo Alto Keith Henson lo ha fatto finire sul lastrico, lo ha fatto evadere in Canada in cerca di asilo politico e recentemente l'ha fatto approdare in una cella solitaria nel carcere di Riverside. (...)

A metà degli anni '90, Henson cominciò ad occuparsi di Scientology e a frequentare newsgroup in Internet, finché non approdò a una pagina critica su Scientology e si convinse di quanto diceva. Con uno zelo tipico della sua personalità, Henson iniziò a denunciare la religione, che secondo alcuni critici opera in realtà come una setta, e il tutto precipitò in una lotta irosa e continua.

download

-       Da "Palo Alto Daily News" del 20/05/2007 

Nel 1995, l'ingegnere informatico di Palo Alto Keith Henson si convinse che la chiesa di Scientology fosse malvagia.

Tale convinzione finì per diventare una vera e propria ossessione, che diede l'avvio a un'odissea di 12 anni che lo vide scontrarsi a più riprese contro la chiesa, minacciare (sembra) il suo quartier generale a Riverside, scappare in Canada per sfuggire a presunte minacce di morte, e infine essere arrestato in Arizona per aver eluso il carcere a seguito di una condanna per molestie alle attività della chiesa.

L'odissea ha avuto ulteriori sviluppi Venerdì scorso, quando l'autorità giudiziaria ha decretato che Henson, ora 65-enne, deve essere estradato nella Riverside County affinché possa scontare definitivamente la propria pena.

La Chiesa di Scientology si è astenuta dal rispondere a numerose telefonate con richieste di commento.

Il conflitto ebbe inizio quando Henson cominciò a navigare nella versione primitiva di quello che oggi è diventata Internet. Si interessò a un newsgroup denominato "alt.religion.Scientology", ha detto sua mogli Arel Lucas, laureata alla Stanford.

download

© Verba Volant. Tutti i diritti riservati.