Documenti

Nella setta di Carmine Gazzanni e Flavia Piccinni

Pubblicato da Redazione il giorno 31 Marzo 2019

Nella setta - copertinaIl libro di Carmine Gazzanni e Flavia Piccinni dedica una buona parte delle sue pagine alla Chiesa di Scientology. La cosa non stupisce e nemmeno stupisce la pretesa degli autori di far passare per verità incontrovertibili tutta una serie di radicati pregiudizi e perfino pettegolezzi. Un intero capitolo viene dedicato al resoconto delle due giornate che hanno passato sotto mentite spoglie in una Chiesa di Scientology. In quel capitolo tutti i comportamenti dei collaboratori della Chiesa coi quali sono venuti in contatto vengono giudicati tramite lo specchio deformante del loro pregiudizio: se la persona che avevano di fronte era gentile lo era perché voleva irretirli; se sorrideva lo faceva perché le era stato imposto di farlo e se si mostrava entusiasta parlando della sua religione lo era solo perché oggetto di manipolazione mentale.

Nella setta, le "autorevoli" falsità di Gazzanni e Piccinni

Pubblicato da Redazione il giorno 30 Gennaio 2019

Con cadenza ciclica, come certe fastidiose cefalee, Carmine Gazzanni, coadiuvato dalla compagna Flavia Piccinni, torna a parlare di "sette" con il solito acume spuntato e l'inesistente obiettività che oramai sono diventati un marchio di fabbrica. Pubblichiamo qui di seguito la recensione del libro fatta dal professor Massimo Introvigne, direttore del Centro Studi sulle Nuove Religioni.

ANTISETTE contro ANTISETTE

Pubblicato da Redazione il giorno 19 Novembre 2016

Vecchie idee e nuovi contrasti nel controverso mondo degli “antisette”

Carmine Gazzanni ha scritto un altro articolo, pubblicato da “La Notizia” col titolo “Da Scientology ai santoni, nel silenzio del Governo. Le sette guadagnano adepti e lo Stato sta a guardare”, per dare voce ai gruppi “antisette” nostrani (CeSAP e FAVIS) e alla capofila europea FECRIS, che, infastidita dalle pesanti critiche che si levano da molte NGO di tutta Europa, ha reagito lamentandosi con le autorità italiane.

La Santona degli anti-sette

Pubblicato da Redazione il giorno 31 Gennaio 2012

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo articolo dall’Ufficio Affari Pubblici della Chiesa di Scientology.

Per l’ennesima volta la televisione di Stato ha scelto di dare spazio a Maria Pia Gardini, fonte già ampiamente screditata e inattendibile di reiterate accuse contro la Chiesa di Scientology.

La Prigione delle “Sette”?

Pubblicato da Redazione il giorno 9 Novembre 2011

Riceviamo questa interessante documentazione dall’Ufficio Affari Pubblici della Chiesa di Scientology, e volentieri la pubblichiamo.

Ancora una volta la RAI, servizio pubblico che paghiamo con le nostre tasse, ha ritenuto di dover dare voce ad una fonte ampiamente screditata quale la signora Maria Pia Gardini, che non ha perso l’occasione per infangare ancora una volta la religione che ha abbandonato e la Chiesa che l’ha dichiarata persona sgradita.

Critica al Libro “Occulto Italia”

Pubblicato da Redazione il giorno 17 Maggio 2011

La Chiesa di Scientology ha prodotto e diramato questo documento, autorizzandoci a pubblicarlo, riguardo il controverso libro dei giornalisti Stefano Pitrelli e Gianni Del Vecchio, edito da Rizzoli BUR.

CNN – L'inchiesta parziale – terza e ultima parte

Pubblicato da Redazione il giorno 7 Maggio 2011

Ruthbun in piscinaLa terza e ultima parte del video riguardante l’inchiesta della CNN, oltre ad evidenziare ulteriormente, che il giornalista americano Anderson Cooper, ha fatto un pessimo lavoro di ricerca, confuta le affermazioni dell’apostata Marty Rathbun riguardo le condizioni di vita e lavoro dei membri di Scientology presso la sede dove lui stesso operava prima di essere espulso dalla Chiesa di Scientology.

CNN – L'inchiesta parziale - seconda parte

Pubblicato da Redazione il giorno 28 Aprile 2011

La scorsa settimana abbiamo pubblicato la prima parte dell’inchiesta giornalistica “pilotata” fatta dal giornalista americano della CNN Anderson Cooper.

 

Marty Mark RuthbunIgnorando tutte le prove a confutazione fornite dalla Chiesa di Scientology, Cooper ha condotto la cosiddetta inchiesta in modo irresponsabile e parziale col chiaro intento di dipingere a tinte fosche l’operato della Chiesa e dei sui leader.

CNN – L'inchiesta parziale – prima parte

Pubblicato da Redazione il giorno 22 Aprile 2011

Circa un anno fa, il giornalista americano della CNN Anderson Cooper, ospitando nel suo show l’apostata anti-Scientology Marty Mark Rathbun, ispiratore anche di un gruppetto di suoi emuli italiani, ha dato l’avvio a una serie di trasmissioni che, secondo lui, contenevano rivelazioni clamorose riguardo la Chiesa di Scientology e i suoi leader.

 

CNN - L'inchiesta parziale

Il “New Yorker” e la strumentalizzazione di Paul Haggis

Pubblicato da Redazione il giorno 19 Marzo 2011

Il 7 febbraio 2011 la rivista americana "The New Yorker" ha pubblicato un articolo di ben 28 pagine sulla Chiesa di Scientology col pretesto di presentare un "profilo di Paul Haggis" (un anti-Scientologist) scritto dal cronista del New Yorker Lawrence Wright. In realtà, l'articolo non era su Paul Haggis, poiché quest''ultimo è servito solo come pretesto, ad uso e consumo del New Yorker, per scrivere un pezzo contro la Chiesa. Naturalmente, questo non sorprende molto, dato che pochissimi sanno chi sia Paul Haggis mentre tutti conoscono Scientology!

Pagine

Abbonamento a Documenti