CNN – L'inchiesta parziale - seconda parte

La scorsa settimana abbiamo pubblicato la prima parte dell’inchiesta giornalistica “pilotata” fatta dal giornalista americano della CNN Anderson Cooper.

Marty Mark RuthbunIgnorando tutte le prove a confutazione fornite dalla Chiesa di Scientology, Cooper ha condotto la cosiddetta inchiesta in modo irresponsabile e parziale col chiaro intento di dipingere a tinte fosche l’operato della Chiesa e dei sui leader.

Per conseguire questo risultato, il giornalista ha accettato acriticamente tutte le dichiarazioni del suo ospite principale, l’apostata anti-Scientology Marty Mark Rathbun, pur di raggiungere il risultato che si prefiggeva: diffamare.

In questa seconda parte viene dimostrato al di la di ogni dubbio che una delle accuse più gravi che Rathbun ha lanciato contro Mr. David Miscavige è completamente infondata.

Buona visione.

Anderson Cooper

Il video è in inglese con i sottotitoli in italiano, ed è seguito dalla trascrizione.

Trascrizione

Marty Rathbun: un pestaggio al giorno...
da 16.000 km di distanza!

Voce: Il 29 marzo 2010 Anderson Cooper della CNN si rivolgeva alle telecamere con i risultati della sua ultima cosiddetta inchiesta.

Anderson Cooper: “Un ex alto ufficiale della Chiesa di Scientology e le scioccanti accuse che egli rivolge all’attuale leader della Chiesa”.

Mark Rathbun: “Verso la fine del 2003 c’era un pestaggio al giorno. E se non era lui a farlo, era lui a richiedere che altri lo facessero.”

Voce: Naturalmente ciò che Rathbun dice, e che la CNN manda in onda in maniera così irresponsabile, è una bugia. Ma è così sensazionale e scandalistica che Anderson Cooper non resiste alla tentazione di mandarla in onda in 14 diverse occasioni.

Cooper naturalmente sapeva che queste accuse erano bizzarre e prive di fondamento, poiché lui stesso avvisava gli spettatori che non vi era alcuna prova di questa o qualsiasi altra accusa scandalosa.

Anderson Cooper: “Ora, senza prove concrete, è impossibile stabilire chi dica la verità”.

Di fatto le prove esistono, e la Chiesa le ha. Ma Anderson non voleva prendere in considerazione i fatti.

Perché permettere che i fatti impediscano la pubblicazione di una bella notizia?

Particolarmente se le bugie di Rathbun, che sono il perno attorno a cui gira tutta la serie di propaganda anti-Scientology mandata in onda da Cooper, vengono smentite in maniera così facile e documentabile.

Ecco il punto in cui il testimone chiave di Cooper, Rathbun l’accusatore, sostiene che i pestaggi avvenivano tutti i giorni verso la fine del 2003.

Vero, Rathbun c’era, mentre verso la fine del 2003, ecco dove si trovava il Sig. Miscavige.

Il primo event in ottobre era l’inaugurazione della Fondazione Way to Happiness a Glendale, California. Lì, Miscavige incontrò dignitari da paesi lontani come Sud Africa, Israele e Palestina.

Da lì, Miscavige volò direttamente in Inghilterra il 20 ottobre dove condusse l’event della celebrazione del 19° Anniversario della IAS, cui parteciparono migliaia di persone da tutto il mondo.

E dove poi condusse la riunione annuale dei vincitori della Medaglia della Libertà.

E un event caritatevole cui parteciparono i sindaci di dozzine di città del Sussex e del Surrey.

E infine una riunione con i Direttori Esecutivi delle Chiese del Regno Unito e di vari paesi europei.

Da lì il sig. Miscavige volò direttamente a Johannesburg, Sud Africa, dove fu ospite d’onore all’inaugurazione della nuova Chiesa Ideale di Johannesburg, cui parteciparono migliaia di persone, tra cui diversi funzionari governativi come il Ministro Sudafricano per Arti, Cultura, Scienza e Tecnologia.

Ironia della sorte, una delle “fonti” del signor Cooper partecipava allo stesso event, quindi Cooper poteva facilmente verificare l’informazione. Dopo avere tenuto una riunione con manager della Chiesa da tutta l’Africa il sig. Miscavige volò direttamente a Milano. Anche in questa trasferta ebbe modo d’incontrarsi con parrocchiani e manager delle Chiese di Scientology da tutta Italia.

Da lì il sig. Miscavige volò direttamente a Copenaghen, Danimarca. Anche qui vi è ampia documentazione fotografica e filmata degli incontri che ebbe con parrocchiani e staff. Da lì il sig. Miscavige volò direttamente a Clearwater, Florida, ove rimase per 5 giorni. Anche questa trasferta includeva incontri documentati con staff e altre persone.

Il sig. Miscavige si recò poi direttamente a Washington DC, e anche in questo caso vi sono numerosi documenti ufficiali che registrano i numerosi incontri con autorità che lui incontrò.

Da lì il sig. Miscavige si diresse a Buffalo, nello stato di New York, dove ha presieduto alla cerimonia inaugurale della nuova Chiesa ideale di Buffalo. Tra le migliaia di partecipanti vi era il sindaco, anch’egli un oratore durante la cerimonia.

Anche in questo caso il sig. Miscavige colse l’opportunità d’incontrarsi con diversi parrocchiani e, come di consueto, ebbe un incontro riservato con lo staff della Chiesa.

Da Buffalo il sig. Miscavige procedette direttamente per Toronto, Canada e, dopo avere incontrato lo staff della Chiesa di quel Continente ... ritornò di nuovo nel Regno Unito per partecipare a ulteriori riunioni con manager della Chiesa e funzionari governativi. Anche in questo caso gli incontri sono registrati su documenti ufficiali.

Da lì il sig. Miscavige volò direttamente a San Francisco, California, dove rimase sino alla fine del mese. Lì il signor Miscavige presiedette alla cerimonia inaugurale della nuova Chiesa Ideale di Scientology, cui parteciparono migliaia di persone. Anche in quella circostanza Miscavige ebbe modo d’incontrarsi con diversi parrocchiani, oltre a numerosi funzionari del municipio, incluso l’allora sindaco Willie Brown. E, come sempre, ebbe numerosi incontri con lo staff dell’org locale.

All’inizio di dicembre il sig. Miscavige rientrò nei suoi uffici, a Los Angeles e presso il Quartier Generale Internazionale, per partecipare ai preparativi dell’event di fine anno.

Dopo una settimana tornò in Inghilterra per incontrarsi con altri funzionari governativi. Anche questi incontri sono documentati da carte ufficiali.

La settimana dopo rientrò a Los Angeles, dove si occupò dei preparativi e delle prove generali per l’event di capodanno. Dopo qualche giorno di vacanza per il Natale, l’event di capodanno fu tenuto allo Shrine Auditorium alla presenza di oltre 6000 scientologist.

Infine, il 31 dicembre, il sig. Miscavige rientrò alla base in California ove, informato circa la pessima condotta del supertestimone di Cooper, lo licenziò seduta stante.

Eppure, nonostante questa valanga di documenti, Anderson Cooper ritrasmetteva le allucinazioni (ormai documentate come false) di uno psicotico che venivano dirette contro il leader di una religione di portata mondiale.

E l’accusa: un pestaggio al giorno da parte di un uomo che non era nemmeno lì.

Irresponsabilmente, Cooper non solo si guardò bene dal mettere in dubbio la sua fonte, ma rifiutò in ben quattro distinte occasioni di visionare le prove che la Chiesa gli forniva. Perché mai l’avrebbe dovuto fare, se il suo scopo era creare ulteriore sensazionalismo limitandosi a pubblicare le “smentite di rito”?

Anderson Cooper: “Quanto alla Chiesa, essa nega vigorosamente le accuse, dicendo che Rathbun è un bugiardo senza ritegno che è stato licenziato per avere egli stesso percosso alcuni membri delle Chiesa.”

Esatto!

E il video che avete appena visto lo dimostra: la fine del 2003 rimane nella memoria di molti scientologist come il periodo in cui il sig. Miscavige era in giro per il mondo a inaugurare nuove chiese e incontrare staff e funzionari.

Le immagini non mentono.

Anderson Cooper: due versioni completamente diverse. Solo una può essere vera. Qualcuno mente (mente mente mente).

Ora hai visto la verità.

© Verba Volant. Tutti i diritti riservati.